Corso di Laurea in Giurisprudenza dello Sport




GIURISPRUDENZA DELLO SPORT

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO
IN GIURISPRUDENZA




CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA
Orientamento Giurisprudenza dello Sport

 

Classe delle lauree Magistrali in Giurisprudenza: LMG - 01
Programme leader del Corso di Laurea: Prof. Antonio Catricalà
Coordinatore: Maria Elena Castaldo

Il Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza orientamento Sport offre una formazione nelle materie giuridiche particolarmente orientata verso il mondo dello sport, inteso come fenomeno che è andato assumendo, nel corso degli ultimi decenni, sempre più ampia rilevanza in ambito economico e sociale.

L’orientamento di giurisprudenza dello sport punta a formare professionisti, in ambito giuridico, in grado approcciare il mondo dello sport dal punto di vista lavorativo, con adeguate conoscenze specifiche in termini di diritto sportivo, per poter affrontare ambiti come la contrattualistica sportiva, i diritti degli enti, la proprietà intellettuale e settori sempre più attuali relativi all’organizzazione di grandi eventi e la partecipazione agli stessi.

Lo studente ha la possibilità di frequentare corsi decisamente innovativi, unici per il ‘taglio’ ed esclusivi nei contenuti, nati dalle reali esigenze del mondo sportivo, che richiede sempre maggiore specializzazione e conoscenza, non solo passione.
Sarà affrontato il tema della giustizia sportiva e del diritto del lavoro sportivo, anche in relazione alle normative internazionali e alle novità in termini di contrattualistica, di tecnica e di bilanci sociali. I grandi eventi saranno analizzati sia in termini di processo di candidatura, di organizzazione e di partecipazione, a cominciare dalla massima esperienza, la preparazione olimpica.

L’impatto economico sempre crescente dello sport sui Pil nazionali rende necessario un approfondimento sul tema del marketing e dei contratti commerciali, di immagine, anche attraverso le attività dei media e la gestione degli atleti.
I recenti avvenimenti e l’inserimento di un osservatore permanente dello sport all’ONU rendono quanto mai innovativa la trattazione di materie legate alla diplomazia sportiva.

Sbocchi professionali

Il laureato con specializzazione in Giurisprudenza dello sport opera con funzioni imprenditoriali, consulenziali, professionali e dirigenziali nell’ambito privato laddove vi sia necessità di analizzare gli aspetti giuridici connessi allo sport, e nella pubblica amministrazione inserendosi in ruoli ove si provvede agli adempimenti giuridici e amministrativi, allo studio, all'istruttoria degli atti in materia di sport; si propone, si coordinano e si attuano le iniziative relative allo sport; si curano i rapporti internazionali con enti e istituzioni competenti in materia di sport, con particolare riguardo all’Unione Europea, al Consiglio d’Europa, all’UNESCO, all’Agenzia mondiale antidoping (WADA) e con gli organismi sportivi e gli altri soggetti operanti nel settore dello sport.

 

Nel settore privato, i laureati con specializzazione in giurisprudenza dello sport svolgono attività di consulenza e ricerca nell’ambito delle strutture forensi e di quelle più specificamente federali o sportive, dipendenti o consulenti presso imprese nelle quali vi sia un elevato grado di interazione con il mondo dello sport, nell’ambito di attività economiche del settore. In particolare, potranno inserirsi in settori specifici della consulenza e dell’assistenza legale agli enti sportivi, negli organi di giustizia degli enti sportivi, oltre che nei ruoli della difesa e dell’assistenza dei tesserati e affiliati alle Federazioni Sportive davanti agli organi della giustizia sportiva.

Nelle pubbliche amministrazioni trovano altresì occupazione negli uffici, anche legislativi, degli enti pubblici per lo sviluppo e la cura dello sport, nelle strutture dell’Ufficio per lo Sport.

Metodologia didattica e piano di studi

La metodologia didattica proposta dall’orientamento in giurisprudenza dello sport recupera l’esperienza consolidata dei propri docenti delle aree di giustizia sportiva, attività in ambito federale e societario, integrando la didattica frontale con una spiccata connotazione pratica, costituita da project work, business game e simulazioni d’impresa, svolte con la partecipazione di esperti del settore di respiro nazionale e internazionale. La didattica offerta, unitamente alle attività di laboratorio, è concepita per coinvolgere attivamente gli studenti in un’esperienza di apprendimento collaborativo unica e stimolante, a stretto contatto con i docenti del corso. Le aule, pensate per ospitare massimo 25 studenti, favoriscono, in ciascuna lezione, il rapporto e l’interazione diretta. Completano l’offerta formativa i laboratori, focalizzati su settori nevralgici dello sport, finalizzati a sviluppare le conoscenze acquisite nei corsi frontali.

Laboratori

A completamento dell’offerta formativa vi sono i laboratori, focalizzati su settori nevralgici dello sport, che consentono allo studente di applicare e sviluppare le conoscenze acquisite nel corso delle lezioni. In particolare:

icone_sport-12

Business Game

Il Business game è un sistema di apprendimento basato sul modello di tipo esperienziale (learning by doing), finalizzato a favorire un nuovo modo di analizzare e organizzare i processi all’interno dell’azienda. È un esercizio di decision making, strutturato attorno ad un modello di business nel quale i partecipanti assumono il ruolo di decisori (manager del business simulato), che gli permette di individuare, governare e perseguire tre grandi obiettivi:

  • 1. comprendere l’importanza della combinazione dei fattori TEMPO, INFORMAZIONE e RISORSE nelle decisioni di business;
  • 2. comprendere come decisioni differenti disegnino SCENARI differenti;
  • 3. comprendere la COMPLESSITÀ delle realtà di un business.

Gli studenti saranno accompagnati e guidati dai docenti del corso di studi in Giurisprudenza e da esperti appartenenti al settore dello sport, quali presidenti federali, tecnici e atleti, e si immergeranno in una simulazione altamente realistica di attività di business afferenti il mondo sportivo.

icone_sport-15

Il processo sportivo

Il Laboratorio si propone di affrontare le dinamiche dei processi sportivi attraverso la rappresentazione consapevole della cornice di disciplina e la simulazione delle diverse singole fasi.
In particolare, gli studenti, accompagnati e guidati dai docenti del corso di studi e da esponenti del mondo della giustizia sportiva, saranno inseriti in una simulazione altamente realistica del processo sportivo, assumendo in prima persona i diversi ruoli di procuratore federale, di componente dei Tribunali Federali, delle Corti sportive di appello e del Collegio di Garanzia dello Sport, al fine di incentivare l’analisi e l’organizzazione dei processi cognitivi, afferenti il processo sportivo stesso.

Ammissioni

Per essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza dell'Università degli Studi Link Campus University è necessario sostenere un test d’ingresso o un colloquio conoscitivo, al fine di valutare la preparazione personale dello studente.

La Link Campus University accetta domande d’iscrizione da parte di studenti di ogni nazionalità, anche per gli anni successivi al primo. In quest’ultimo caso è necessario che il Senato accademico riconosca i crediti conseguiti presso l’Ateneo di provenienza. La domanda di ammissione, debitamente compilata, viene valutata dai competenti organi accademici. Successivamente, la valutazione viene comunicata allo studente.

Titoli di studio necessari
Per iscriversi al primo anno del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza è necessario essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • Diploma di maturità quinquennale
  • Diploma di maturità quadriennale con anno integrativo
  • Diploma di maturità quadriennale rilasciato da istituti d’istruzione secondaria superiore, presso i quali non è più attivo l’anno integrativo
  • Titolo di studio conseguito all’estero dopo almeno 12 anni di scolarità

 

Vedi le Modalità di iscrizione

Borse di studio

Per l'Anno Accademico 2017-2018 l'Università degli studi Link Campus University premia gli studenti meritevoli con borse di studio a copertura parziale della retta annuale.

Per tutti gli studenti che si iscrivono al primo anno del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza, sono disponibili borse di studio al merito che coprono fino al 50% della retta a seconda del voto conseguito agli esami di maturità.

La borsa di studio riconosciuta al primo anno è rinnovabile per gli anni successivi a condizione del superamento di tutti gli esami di ciascun anno con una media superiore ai 27/30.

Di seguito le riduzioni offerte:

Vedi le rette universitarie.

Di seguito le riduzioni offerte

Voto 100/100 Riduzione 50%

Voto 99/100 Riduzione 40%

Voto 97-98/100 Riduzione 30%

Voto 95-96/100 Riduzione 25%

Voto 93-94/100 Riduzione 20%

Voto 91-92/100 Riduzione 15%

Voto 90/100 Riduzione 10%

VUOI SAPERNE DI PIÙ?



Ai sensi del d.lgs. n. 196/2003, autorizzo LCU al trattamento dei miei dati personali.

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close