Le-più-belle-frasi-di-Osho-Scheda_Page_01-768x543

COMUNICAZIONE E SATIRA: FARE POLITICA FACENDO RIDERE “LE PIÙ BELLE FRASI DI OSHO”
Cattedra di Creative writing per i media digitali
Link Campus University
16 novembre 2017
ore 17:30

Con Federico Palmaroli
Presenta il professore Arturo Di Corinto

Le più belle frasi di Osho è un’idea che germoglia dalla tradizione popolare ma prende forma dallo spirito caustico di Federico Palmaroli, quarantenne, nato a Roma nel quartiere di Monteverde e cresciuto alla Balduina. Utilizza il dialetto romanesco e “Si ispira all’Osho originale, il mistico indiano, perché ne utilizza l’effige, ma è una presa in giro dell’idea stessa della saggezza spirituale.”

L’originalità di questa “umanizzazione” del guru che ha ispirato la New Age occidentale è di non attingere dalle sue frasi per farne una versione comica ma di stravolgere il senso stesso dell’aforisma.
I contenuti elaborati da Federico Palmaroli infatti spaziano dal calcio alla politica, dall’Isis a Papa Francesco, dalle carte di credito ai problemi di viabilità. Con Osho però vediamo il volto barbuto del maestro che consiglia di andare al cinema, dire che i pomodori non sanno più di niente, imitare le corteggiatrici di Uomini e donne, interrogarsi sul tempo, provare un paio di scarpe. Federico Palmaroli interpreta una comicità fatta di battute secche e folgoranti, e incarna l’indolenza e la creatività ridanciana propria dei romani che hanno resistito nei secoli a vessazioni e abusi di potere, anche grazie ad essa. Utilizzando la rete che gli ha dato un palco per esprimersi, Palmaroli assume le sembianze di un iconoclasta dei social che si scaglia contro ogni tipo di immagine “sacra”. Le più belle frasi di Osho è diventato un fenomeno virale con 700mila follower su Facebook e quasi 80mila su Twitter.
Vincitore del Premio Satira Politica web di Forte dei Marmi 2017, Federico Palamaroli, ricercatissimo in televisione e alla radio, ha dato alle stampe diversi libri. L’ultimo è stato pubblica da Rizzoli (2017).

 

Related Post