Iscrizione

"PA 110 e Lode": l’Università degli Studi “Link Campus University” in campo per la formazione della Pubblica Amministrazione

ll Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’Università degli Studi “Link Campus University” hanno siglato un’importante partnership istituzionale nell’ambito dell’iniziativa “PA 110 e lode” del Ministero per la Pubblica Amministrazione e del Ministero dell’Università e della Ricerca che consente a tutti i dipendenti pubblici che lo vorranno di usufruire di un incentivo per l’accesso all’istruzione universitaria in merito a corsi di laurea, corsi di specializzazione e master.
La formazione dei dipendenti pubblici verrà supportata, in attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), in ottica di reskilling, ovvero l’acquisizione di nuove competenze utili ad affrontare le nuove sfide della Pubblica Amministrazione, e di upskilling, ovvero l’ampliamento e la specializzazione di conoscenze e competenze che sono già parte del background professionale dei singoli.

Finalità del  protocollo

Oggetto del presente accordo attuativo è l’identificazione dei corsi di studio da attivare a partire dall’a.a. 2021-2022 e delle procedure atte a garantire l’iscrizione del personale in servizio nelle pubbliche amministrazioni.

Corsi di studio

L’Università degli Studi “Link Campus University” attiva i seguenti corsi di studio universitari di I e di II livello:

  • DAMS - Produzione audiovisiva e teatrale. Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo (L-3)
  • Global management - Gestione aziendale (L-18)
  • Innovative technologies for digital communication (L-20)
  • Scienze della politica e dei rapporti internazionali - Political sciences and international relations (L-36)
  • Scienze della difesa e della sicurezza (L/DS).
  • Economia dell'innovazione e della globalizzazione sostenibile – Economics of innovation and sustainable globalization (LM-56)
  • Tecnologie e linguaggi della comunicazione - Technologies and languages of communications (LM-59)
  • Studi strategici e politiche della sicurezza - Strategic studies and security policies (LM-62)
  • Advanced global management - Gestione aziendale avanzata (LM-77)
  • Giurisprudenza (LMG-01)

Master di I livello

  • Cybersecurity 
  • Esperti per la gestione delle crisi e la cooperazione post conflitto 
  • MBA in diritto e management dello sport 
  • Psicologia del cambiamento 
  • Service innovation & digital transformation 
  • Smart public administration

Master di II livello

  • Anticorruzione e appalti pubblici
  • Gestione dei Beni Culturali
  • Intelligence and Security
  • Intelligence Specialist
  • Politiche Attive di direzione e gestione delle risorse umane
  • Programmazione e Progettazione dei finanziamenti Europei 2021-2027. Next Generation Italia
  • Sicurezza Ambientale: tecnologie innovative, droni e geomatica per la tutela dell'ambiente e del territorio 

Corso di formazione e alta formazione

  • Cybersecurity
  • Diritto militare
  • Gaming e metaverso
  • Data analytics
  • Full stack web development
  • Criminologia e criminalistica
  • Scuola di alta formazione per le professioni contabili, la valutazione d’azienda e la revisione legale

Requisiti di ammissione ai corsi di studio universitari, ai master e ai corsi di formazione e alta formazione

Per essere ammessi ai corsi di studio e ai master e corsi di formazione/perfezionamento è necessario essere in possesso dei requisiti di ammissione previsti dall’Università degli studi “Link Campus University” e dalle leggi vigenti in materia.
Il numero massimo di dipendenti pubblici che possono essere ammessi ai corsi di studio è determinato in modo da garantire il rispetto dei criteri di sostenibilità in termini di docenza di riferimento degli stessi corsi.
L’ammissione è consentita anche a chi possiede diplomi rilasciati da istituti di istruzione secondaria superiore di durata quadriennale presso i quali non era attivo l’anno integrativo. In questo caso, anche in deroga alla disciplina vigente di Ateneo, gli Obblighi formativi aggiuntivi saranno assolti in funzione della tipologia di studenti.
L’offerta formativa indicata non prevede test selettivi di ingresso né sono a numero chiuso.
Il numero massimo di dipendenti pubblici che possono essere ammessi ai Corsi di studio di cui all’articolo 2 è determinato in modo da garantire il rispetto dei criteri di sostenibilità in termini di docenza di riferimento degli stessi Corsi.

Frequenza dei corsi di studio

La frequenza delle lezioni frontali dei corsi di studio di cui all’art. 2 non è obbligatoria.
La didattica è erogata in presenza e contestualmente a distanza in modalità sincrona (attraverso piattaforme di videoconferenza), nonché a distanza in modalità asincrona (attraverso la messa a disposizione di lezioni videoregistrate).
Le verifiche di profitto sono svolte esclusivamente in presenza.
Non sono applicate le eventuali propedeuticità tra esami di profitto indicate nei Regolamenti didattici dei corsi di studio di cui all’art. 2.

Contributi d’iscrizione

In deroga al Regolamento di Ateneo, l’importo del contributo unico onnicomprensivo a carico dello studente dipendente pubblico è fisso e pari al 67% della retta in vigore, indipendentemente dal valore Isee.
Oltre al contributo stabilito dall’Università sarà dovuta la tassa regionale, tributo imposto dalla Regione Lazio. L’importo della tassa regionale è di 140,00 euro. Agli importi indicati va aggiunta l’imposta di bollo da 16 euro nonché i diritti di segreteria ove dovuti.
I dipendenti pubblici iscritti ai Corsi di studio di cui all’articolo 2 che beneficiano del contributo unico onnicomprensivo di importo fisso di cui al presente articolo non possono richiedere né il rimborso dei contributi di iscrizione a seguito dell’eventuale ottenimento di borsa di studio, né il beneficio della riduzione in base al proprio Isee per il diritto allo studio universitario.
I dipendenti pubblici iscritti ai Corsi di studio di cui all’articolo 2 beneficiano del contributo unico onnicomprensivo di importo fisso di cui al presente articolo per l’iscrizione agli anni successivi se conseguono almeno la metà dei CFU previsti per ciascun anno di corso e per un numero massimo di anni pari alla durata legale del corso più due.

Modalità di iscrizione

Lo studente dipendente pubblico che intende immatricolarsi ad uno dei corsi di cui all’art. 2 sarà tenuto a seguire le indicazioni riportate nella pagina web dedicata.
Il pagamento della retta si effettua mediante le modalità descritte alla pagina web dedicata.
Non sono consentiti pagamenti effettuati in modalità diverse da quelle indicate.

Comunicazione degli elenchi degli iscritti

L’Università si impegna a comunicare al Dipartimento della funziona pubblica, entro tre mesi dalla scadenza del termine delle iscrizioni, l’elenco degli immatricolati che hanno selezionato, in fase di iscrizione, lo status “Dipendente pubblico”.
I suddetti elenchi riporteranno l’indicazione del nome, del cognome, del codice fiscale, del numero di matricola assegnato dall’Università degli studi “Link Campus University”, del corso di studio universitario di I e di II livello, del master di I e di II livello, del corso di formazione e di alta formazione e dell’amministrazione pubblica di appartenenza.
Il Dipartimento della funzione pubblica entro i successivi tre mesi comunica all’Università degli studi “Link Campus University” l’esito dei riscontri sull’effettivo status di dipendente pubblico di ciascuno studente.

Oneri a carico del Dipartimento funzione pubblica

Al fine di favorire la più ampia partecipazione ai corsi di studio universitario di I e di II livello, ai master di I e di II livello e ai corsi di formazione e di alta formazione di cui all’art. 3, nella prospettiva dello sviluppo delle competenze dei dipendenti della pubblica amministrazione, il Dipartimento della funzione pubblica può prevedere, al termine di ogni anno accademico, per ciascuno studente dipendente pubblico iscritto, il rimborso di quota parte del contributo di iscrizione versato, solo ove siano rispettati i criteri previsti.
L’eventuale quota di rimborso a carico del Dipartimento della funzione pubblica sarà definita dal Dipartimento stesso con proprio successivo provvedimento; le modalità di erogazione del rimborso, per il tramite dell’Università, saranno definite con quest’ultima con successivo provvedimento.
Il Dipartimento della funzione pubblica eroga all’Università un contributo per l’attuazione del presente Accordo, da quantificare anche in relazione al numero dei dipendenti pubblici che accedono all’offerta formativa, in ristoro di costi generali di natura organizzativa, logistica e strumentale, definito con proprio successivo provvedimento. Detto contributo sarà versato sul conto corrente indicato dall’Università

Abbreviazione di corso e tempo parziale

È possibile ottenere una abbreviazione di corso all’atto dell’immatricolazione, per chi risulti già in possesso di un titolo di studio italiano o estero, o una carriera accademica interrotta.
È consentita la possibilità di concordare, all’atto dell’immatricolazione o durante gli anni successivi di iscrizione, un percorso formativo con un numero di crediti variabile fra 18 e 45 crediti invece dei 60 crediti/anno previsti (c.d. tempo parziale), onde evitare di andare fuori corso.
Chi ottiene l’autorizzazione al regime di tempo parziale ha diritto alla riduzione dei contributi di iscrizione, nella misura indicata nello schema di seguito riportato:

  • primo e secondo anno di part-time: 90% dei contributi di iscrizione dovuti;
  • terzo anno di part-time: 80% dei contributi di iscrizione dovuti;
  • anni successivi di part-time: 60% dei contributi di iscrizione dovuti.

Richiedi Informazioni