Master

Procedura selettiva per il conferimento dei contributi INPS e SNA

 

Date prove di selezione

09/04/2021 ore 10:00 - Master in Programmazione e Progettazione dei Finanziamenti Europei 2021-2027. Next Generation Italia

09/04/2021 ore 15:00 - Master in Anticorruzione e Appalti Pubblici. Un nuovo modello di etica pubblica: risposte ordinamentali e nuovi protagonisti

12/05/2021 ore 10:30 - Master in Cybersecurity

12/05/2021 ore 14:30 - Master in Intelligence Specialist

13/05/2021 ore 10:00 - Master in Politiche Attive, Direzione e Gestione delle Risorse Umane

24/05/2021 ore 15:00 - Master in Gestione dei Beni Culturali

 

Procedure selettive ancora aperte

I termini di scadenza del bando sono stati prorogati all'11 giugno 2021

 


 

Svolgimento della procedura

1. Requisiti di ammissione

Possono essere ammessi alle procedure selettive solo i candidati che soddisfino tutti i seguenti requisiti:

  • abbiano presentato domanda al Bando INPS/SNA secondo i termini, procedure e modalità previste dal medesimo
  • presentino domanda di ammissione alla procedura selettiva dell’Università a mezzo PEC all'indirizzo lcu@pec.unilink.it  o Raccomandata A/R a (c.a. Ufficio Postgraduate - Link Campus University -  Via del Casale di San Pio V n. 44 - CAP 00165 Roma), specificando il Master di proprio interesse tra quelli sopra elencati
  • risultino in possesso di tutti i requisiti previsti dall’Università per l’iscrizione al Master prescelto

2. Modalità di presentazione delle domande di ammissione alla procedura di selezione

Le domande vengono presentate esclusivamente a mezzo PEC e/o Raccomandata A/R (agli indirizzi di cui al punto 1) compilando l’apposita domanda cui vanno allegati i seguenti documenti:

  • Documento di identità in corso di validità
  • Curriculum vitae
  • Autocertificazione ex legge 445/00 del titolo di Laurea
  • Nulla Osta della Pubblica Amministrazione di appartenenza
  • Relazione dell'amministrazione di appartenenza in cui sono esposte le motivazioni che supportano la candidatura

3. Commissione giudicatrice

La Commissione è nominata dal ed è composta dal Direttore del Master e due docenti.

La Commissione potrà svolgere le attività di valutazione anche avvalendosi di strumenti telematici.

4. Modalità di svolgimento della selezione

La procedura selettiva dei candidati viene effettuata, sulla base dei seguenti elementi

  • valutazione della relazione della PA di appartenenza
  • valutazione del titolo di studio
  • valutazione della prova orale

5. Criteri di valutazione della relazione della PA di appartenenza

La Commissione valorizzerà le motivazioni esposte anche con riferimento alle caratteristiche professionali del candidato e al curriculum assegnando un punteggio non superiore a 20

6. Criteri di valutazione del titolo di studio

La Commissione assegnerà un punteggio al titolo di studio in base ai seguenti criteri:

  • in base al punteggio conseguito la commissione assegnerà
    • 5 punti in caso di votazioni inferiori a 96/110
    • 7 punti per votazioni comprese tra 96/100 e 100/100
    • 10 punti per votazioni comprese tra 101/100 e 104/100
    • 15 punti per votazioni comprese tra 105/100 e 109/100
    • 20 punti per il punteggio pieno con o senza lode

    (per i master di primo livello. Il voto di Laurea preso in considerazione per il punteggio è quello del livello più elevato)

  • in base alla prova orale la commissione valuterà la conoscenza da parte dei candidati di nozioni di base  inerenti le tematiche del master. Durante la prova orale verranno altresì esaminati e discussi gli ulteriori titoli utili eventualmente presentati dai candidati assegnando un punteggio non superiore a 60

7. Conclusione della selezione

La Commissione, sulla base dei punteggi stilerà la graduatoria individuando e dichiarando vincitore della selezione in base alla graduatoria. La graduatoria ha validità esclusivamente in caso di rinuncia del Candidato o in caso, per motivi attinenti alla procedura INPS/SNA lo stesso non possa accedere al contributo. In caso di rinuncia alla chiamata, ovvero di  assunzione in servizio di uno o più candidati vincitori, l’Università può formulare la proposta di chiamata al primo candidato successivo in graduatoria rispetto al/ai chiamato/i.