Master

Politiche Attive di direzione e gestione delle risorse umane - VIII edizione

 

II livello
VIII
1 anno
Weekend alterni (Sabato e Domenica)
Italiano
60
Blended

Aperte le iscrizioni
Inizio Primavera 2021

L'avvio dei Master è suscettibile di variazione alla luce dell'emergenza epidemiologica e/o del raggiungimento del quorum degli iscritti.


Borse di studio INPS/SNA

Procedura selettiva contributi INPS/SNA e date prove di selezione

Scopri i Voucher Formativi

 

Download PDF Lista idonei selezione INPS

 

Finalità

Il Master in Politiche Attive, Direzione e Gestione delle Risorse Umane mira a formare una figura manageriale che sia in grado di valutare, analizzare, gestire e dirigere in base alle conoscenze fornite le politiche attive del lavoro in un azienda o ente.

Il Master intende trasmettere ai partecipanti le seguenti conoscenze e competenze:

  • Conoscenza delle politiche attive e del sistema dei servizi per il lavoro in Italia ed in Europa;
  • Conoscenza delle nuove modalità di gestione e promozione delle risorse umane nella Pubblica Amministrazione e nelle organizzazioni aziendali e complesse;
  • Conoscenza e progettazione di modelli organizzativi e gestionali dei servizi pubblici per la garanzia dell’erogazione dei livelli essenziali delle prestazioni sociali e del lavoro richiesti dalla legge;
  • Analisi dei modelli di funzionamento e promozione del welfare per il lavoro sul territorio e del welfare aziendale, nel rapporto tra benessere e produttività;
  • Progettazione, gestione ed organizzazione di interventi di orientamento specialistico, di counseling e di coaching, nell’ambito della presa in carico di un utente;
  • Progettazione, gestione ed organizzazione di percorsi di accompagnamento e ricollocazione al lavoro;
  • Conoscenza degli strumenti metodologici per l’analisi dell’impatto delle politiche e degli incentivi del lavoro;
  • Conoscenza e valutazione degli strumenti per la progettazione degli interventi di promozione del capitale umano, in azienda, sul territorio e nel rapporto tra impresa e contesto locale di riferimento;
  • Sviluppo delle competenze e dei contenuti professionali necessari per operare nei servizi e nelle istituzioni del mercato del lavoro;
  • Comprensione ed organizzazione di servizi con modalità innovative nella gestione dei rapporti con l’utente;
  • Conoscenza ed utilizzo dei principali sistemi operativi e gestionali informatici;
  • Conoscenza ed utilizzo delle banche dati e dei sistemi informativi on line;
  • Conoscenza delle principali metodologie di management degli operatori dei servizi di direzione e gestione del personale.

Destinatari e sbocchi occupazionali

  • Laureati con laurea magistrale in: Consulenza del lavoro, Giurisprudenza, Mercato del lavoro e relazioni industriali, Economia, Economia aziendale, Psicologia, Scienze politiche, Scienze sociali e Lauree equipollenti
  • Consulenti di Direzione
  • Operatori e responsabili del sistema dei servizi pubblici per il lavoro
  • Operatori e responsabili delle organizzazioni sindacali e di categoria
  • Operatori e responsabili agenzie per il lavoro
  • Consulenti di welfare aziendale
  • Operatori e responsabili servizi sociali
  • Responsabili risorse umane
  • Consulenti del lavoro
  • Psicologi del lavoro
  • Progettisti formativi

Ammissione

I candidati al Master, per essere ammessi devono essere in possesso di Laurea Specialistica, di Laurea Magistrale e/o di Laurea Vecchio Ordinamento, conseguita in una Università degli Studi della Repubblica Italiana o altro Istituto Superiore equiparato, o di altro titolo equivalente conseguito presso altra Università, anche straniera, a condizione che il medesimo sia legalmente riconosciuto in Italia.

I candidati in possesso di un titolo accademico conseguito all’estero dovranno essere in possesso della dichiarazione di valore del titolo conseguito, rilasciata dalle competenti rappresentanze diplomatiche o consolari italiane del paese in cui hanno conseguito il titolo.

I requisiti devono essere posseduti e dimostrati alla data di scadenza del bando di Ateneo, pena la non ammissione alla prova di selezione del Master.

Retta

La retta annuale, senza agevolazioni, per l’iscrizione al Master è di € 10.000

Immatricolazione

Lo studente che desideri immatricolarsi, potrà chiedere un appuntamento con l’Ufficio Orientamento, chiamando il +39 06 94802282

Direttore scientifico

Romano Benini
Romano Benini, Professore straordinario di Sociologia del Welfare e coordinatore del Corso di Laurea in Consulenza del lavoro e sistemi di Workfare presso la Link Campus University. Docente a contratto presso la Sapienza Università di Roma. Esperto e consulente di Regioni ed agenzie di recruiting. Esperto della Fondazione studi Consulenti del Lavoro. Esperto della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Giampiero Bianchi, Docente universitario di Storia del Lavoro e delle Relazioni Industriali presso l’Università Cattolica

Massimo Calzoni, Esperto Invitalia attrazione di investimenti e promozione di impresa

Federico Conti, Responsabile interventi politiche attive del lavoro Anpalservizi

Fabrizio Dafano, Docente Università Roma 3 e consulente di impresa

Paola Motta, Consulente esperta nei processi formativi, di sviluppo, ricerca e comunicazione nelle organizzazioni, opera nel contesto di aziende dei settori industriali, dei servizi e della Pubblica Amministrazione per conto di diverse agenzie di formazione, tra cui Mercer, Eni Corporate University, Fiat Group, INPS

Andrea Pugliese, Attività di consulenza strategica Sviluppo Lazio, Zètema, e-TT Solutions, Conform, Italialavoro Spa. Docente in servizi per il welfare, politiche comunitarie, comunicazione pubblica, progettazione comunitaria; politiche del lavoro, servizi per l’impiego, tecniche per la ricerca del lavoro, analisi delle professioni, recruitment

Stefano Raia, Dirigente politiche del lavoro Regione Marche

Luigi Serio, Responsabile della practice “Persone e processi organizzativi”, della Fondazione Istud. Segue progetti formativi e di posizionamento strategico per ICE, Ministero del Welfare e Ministero della Ricerca Scientifica, Regione Lombardia e Piemonte, Provincia di Milano e del Verbano Cusio Ossola, Comuni, Confindustria nelle sue articolazioni territoriali, Confartigianato, CNA, World Bank, Unione Europea, ONG e Agenzie Speciali dell’Unione Europea

Andrea Simoncini, Responsabile apprendimento permanente Anpal

Maurizio Sorcioni, Dirigente Responsabile Ufficio di Statistica (SISTAN) ed Area studi e ricerche sul mercato del lavoro – Anpalservizi. Già Responsabile Settore Processi Formativi e Valutazione delle Politiche Pubbliche della Fondazione CENSIS. Nel 2013 è Membro del Gruppo Tecnico del Ministero del lavoro per lo sviluppo del sistema di monitoraggio e valutazione delle politiche del lavoro

  • Elementi di storia del lavoro (capacità d'agire, autonomia e saper fare nella vicenda storica)
  • I principi della sociologia del lavoro e dei lavori
  • Promozione del lavoro e modelli politici nazionali: il ruolo dell'attivazione
  • Istituzioni e indicatori dell'economia e del mercato del lavoro
  • Tendenze del mercato del lavoro in Italia
  • L'evoluzione della legislazione italiana del mercato e dei servizi per il lavoro
  • L'impatto e l'evoluzione dei modelli organizzativi in azienda
  • Il sistema di governance del lavoro in Europa ed in Italia l'evoluzione in atto
  • I fondi europei per il lavoro e la formazione
  • L'evoluzione delle relazioni industriali e dei modelli contrattuali nel sistema privato e pubblico - corso base
  • L'evoluzione del lavoro in Italia e la domanda di professionalità
  • Analisi economica e del mercato del lavoro: fonti, strumenti e tecniche
  • Struttura ed evoluzione delle politiche del lavoro in Italia e in Europa
  • Le tipologie contrattuali
  • La legislazione e la programmazione delle politiche attive
  • Gli interventi di riforma del lavoro in atto
  • L'agenda europea 2021 - 2027 delle politiche per il lavoro
  • L'impatto socio economico delle politiche per il lavoro: valutazione e misurazione
  • Il sistema dei servizi pubblici per il lavoro: missione, modalità e funzionamento
  • Il sistema dei servizi privati per il lavoro: missione, modalità e funzionamento
  • Elementi di orientamento e coaching come previsto dalle misure regionali - corso base
  • Promozione dell'autoimpiego e sostegno allo start up - corso base
  • Smart working e nuovi modelli organizzativi del lavoro a distanza
  • Elementi di coaching e selezione del personale - corso base
  • Le istituzioni bilaterali del mercato del lavoro e la formazione finanziata
  • Elementi di previdenza e di legislazione previdenziale
  • Misurazione del funzionamento del mercato del lavoro e sistemi informativi del lavoro
  • I cambiamenti strutturali del mercato del lavoro e del sistema delle competenze
  • Evoluzione del lavoro, delle politiche e dei sistemi relazioni industriali.
  • Gestione delle risorse umane: motivazione, team e leadership
  • Promozione dell'autoimpiego: gli strumenti di intervento
  • Le politiche di inclusione e di contrasto alla povertà
  • Reddito di cittadinanza e sostegno all’inclusione attiva e altri strumenti di inclusione socio lavorativa e reddito di cittadinanza
  • Diversity management: la promozione della differenza, di genere, d'età e di cultura, come fattore di qualità del lavoro
  • La gestione ed organizzazione dell'assegno di ricollocazione in costanza di rapporto per crisi aziendali
  • Il placement nel sistema universitario
  • Il coaching per la promozione delle risorse umane e dell’intelligenza emotiva
  • Tra pubblico e privato: la gestione in rete complementare delle politiche del lavoro
  • Il sistema degli ammortizzatori sociali
  • Incentivi al lavoro e sgravi: legislazione e funzionamento
  • Gestione dei servizi di una agenzia per il lavoro: modelli, professionalità, tecniche e strumenti
  • Gestione dei servizi: i sistemi informativi del lavoro sil
  • Strumenti di assistenza alla transizione tra lavoro e lavoro: orientamento, formazione, tutoraggio, counseling e bdc
  • Politiche di genere
  • Il sistema e la promozione delle reti dell'apprendimento tra azienda e territorio
  • Prassi e metodi di contrattazione del welfare aziendale
  • Elementi e strumenti per la gestione dello sviluppo delle risorse umane in azienda
  • Il welfare contrattuale
  • Il colloquio di selezione in una dimensione di equilibri tra congruità attuale e potenzialità di sviluppo rispetto alla posizione
  • Certificazione, bilancio di competenze ed inserimento al lavoro
  • Analisi delle competenze, bilancio delle competenze e progetto professionale
  • Il lavoro sul web e nei social network: tecniche e strumenti dalla rilevazione alla promozione della candidatura
  • Progetti e processi formativi
  • Gestione e promozione dell'autoimpiego
  • Story telling e promozione dei servizi per il lavoro
  • Le reti territoriali di inclusione sociale
  • Formazione e lavoro: strumenti, servizi ed iniziative territoriali
  • Il lavoro agile nei sistemi del lavoro pubblico e privato
  • La progettazione delle politiche attive del lavoro sul territorio
  • Mappare gli stakeholder, definire priorità e strategie comuni, progettare interventi, misurare impatti, coinvolgere comunità
  • Il welfare aziendale: relazioni industriali e strumenti tra produttività e benessere
  • Nuove forme organizzative del lavoro: coworking, incubatori d’impresa, la social innovation come strumento di sostenibilità economica, sociale e ambientale
  • Costruire e coltivare la propria reputazione on line
  • Contrattazione e nuove politiche industriali
  • Il coaching in una prospettiva di evoluzione della personalità individuale in un’ottica organizzativa
  • Le politiche attive ed i servizi per il reimpiego (outplacement)
  • Formazione e lavoro: contratti e legislazione
  • I bacini di impiego in Italia ed all'estero tra qualità e vocazioni territoriali: distretti, filiere e densità occupazionale

Ciascun partecipante al master è chiamato ad elaborare un Project Work formativo professionalizzante coerente con i temi trattati dal corso; è parte integrante dell’attività didattica del master, è oggetto di valutazione e attribuisce n. 15 crediti formativi universitari (CFU).

Il progetto finale ha lo scopo di proporre una o più soluzioni innovative e/o migliorative attraverso l’approfondimento di variabili di contesto, processi e modelli applicativi. Può prevedere, infatti, sia l’innovazione di un’attività, sia l’impostazione o il cambiamento di una struttura organizzativa, o ancora il miglioramento di una nuova procedura operativa o lo sviluppo di un nuovo processo.
Il PW può essere individuale o di gruppo, in quest’ultimo caso l’apporto individuale sarà oggetto di valutazione specifica.

Workshop: rapporto tra industria 4.0 e sviluppo del capitale umano nel sistema formativo e del lavoro.

Seminario: la misurazione dell'efficacia delle politiche per il lavoro nel confronto in Italia e in Europa, buone e cattive prassi.

Le relazioni industriali, modelli ed esperienze.

LINK SWITCH FORMULA

Per l’Anno Accademico 2020/21 Link Campus University ha progettato la Link Switch Formula per venire incontro alle nuove esigenze degli studenti offrendo un alto livello di insegnamento e un ambiente di apprendimento sicuro. Puoi scegliere tra la formula Smart, con la quale segui tutte le lezioni in diretta dal tuo computer con un professore in live streaming, e la formula SafeClass, modalità di lezione in presenza in una miniclasse di massimo 25 studenti. Sarà facile passare dall’una all’altra modalità in qualsiasi momento, a seconda delle necessità.

Richiedi Informazioni