Master

Politiche Attive di direzione e gestione delle risorse umane - IX edizione

II livello
IX
1 anno
Weekend alterni (Sabato e Domenica)
Italiano
60
Blended

Aperte le iscrizioni
Inizio Primavera 2022


Borse di studio INPS

Procedura selettiva Master Executive INPS 2021-2022

Pubblicazione liste idonei INPS

 

Finalità

Il Master in Politiche Attive, Direzione e Gestione delle Risorse Umane mira a formare una figura manageriale che sia in grado di valutare, analizzare, gestire e dirigere in base alle conoscenze fornite le politiche attive del lavoro in un azienda o ente.

Il Master intende trasmettere ai partecipanti le seguenti conoscenze e competenze:

  • Conoscenza delle politiche attive e del sistema dei servizi per il lavoro in Italia ed in Europa;
  • Conoscenza delle nuove modalità di gestione e promozione delle risorse umane nella Pubblica Amministrazione e nelle organizzazioni aziendali e complesse;
  • Conoscenza e progettazione di modelli organizzativi e gestionali dei servizi pubblici per la garanzia dell’erogazione dei livelli essenziali delle prestazioni sociali e del lavoro richiesti dalla legge;
  • Analisi dei modelli di funzionamento e promozione del welfare per il lavoro sul territorio e del welfare aziendale, nel rapporto tra benessere e produttività;
  • Progettazione, gestione ed organizzazione di interventi di orientamento specialistico, di counseling e di coaching, nell’ambito della presa in carico di un utente;
  • Progettazione, gestione ed organizzazione di percorsi di accompagnamento e ricollocazione al lavoro;
  • Conoscenza degli strumenti metodologici per l’analisi dell’impatto delle politiche e degli incentivi del lavoro;
  • Conoscenza e valutazione degli strumenti per la progettazione degli interventi di promozione del capitale umano, in azienda, sul territorio e nel rapporto tra impresa e contesto locale di riferimento;
  • Sviluppo delle competenze e dei contenuti professionali necessari per operare nei servizi e nelle istituzioni del mercato del lavoro;
  • Comprensione ed organizzazione di servizi con modalità innovative nella gestione dei rapporti con l’utente;
  • Conoscenza ed utilizzo dei principali sistemi operativi e gestionali informatici;
  • Conoscenza ed utilizzo delle banche dati e dei sistemi informativi on line;
  • Conoscenza delle principali metodologie di management degli operatori dei servizi di direzione e gestione del personale.

Destinatari e sbocchi occupazionali

  • Laureati con laurea magistrale in: Consulenza del lavoro, Giurisprudenza, Mercato del lavoro e relazioni industriali, Economia, Economia aziendale, Psicologia, Scienze politiche, Scienze sociali e Lauree equipollenti
  • Consulenti di Direzione
  • Operatori e responsabili del sistema dei servizi pubblici per il lavoro
  • Operatori e responsabili delle organizzazioni sindacali e di categoria
  • Operatori e responsabili agenzie per il lavoro
  • Consulenti di welfare aziendale
  • Operatori e responsabili servizi sociali
  • Responsabili risorse umane
  • Consulenti del lavoro
  • Psicologi del lavoro
  • Progettisti formativi

Ammissione

I candidati al Master, per essere ammessi devono essere in possesso di Laurea Specialistica, di Laurea Magistrale e/o di Laurea Vecchio Ordinamento, conseguita in una Università degli Studi della Repubblica Italiana o altro Istituto Superiore equiparato, o di altro titolo equivalente conseguito presso altra Università, anche straniera, a condizione che il medesimo sia legalmente riconosciuto in Italia.

I candidati in possesso di un titolo accademico conseguito all’estero dovranno essere in possesso della dichiarazione di valore del titolo conseguito, rilasciata dalle competenti rappresentanze diplomatiche o consolari italiane del paese in cui hanno conseguito il titolo.

I requisiti devono essere posseduti e dimostrati alla data di scadenza del bando di Ateneo, pena la non ammissione alla prova di selezione del Master.

Retta

La retta annuale, senza agevolazioni, per l’iscrizione al Master è di € 10.000

Immatricolazione

Lo studente che desideri immatricolarsi, potrà chiedere un appuntamento con l’Ufficio Orientamento, chiamando il +39 06 94802282

Direttore scientifico

Romano Benini
Romano Benini, Professore straordinario di Sociologia del Welfare e coordinatore del Corso di Laurea in Consulenza del lavoro e sistemi di Workfare presso la Link Campus University. Docente a contratto presso la Sapienza Università di Roma. Esperto e consulente di Regioni ed agenzie di recruiting. Esperto della Fondazione studi Consulenti del Lavoro. Esperto della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Romano Benini

Vitaliano Capicotto

Maria Cristina Cimaglia

Giampiero Bianchi

Andrea Simoncini

Fabrizio Dafano

Andrea Pugliese

Maurizio Sorcioni

  • Elementi di storia del lavoro (capacità d'agire, autonomia e saper fare nella vicenda storica)
  • I principi della sociologia del lavoro e dei lavori
  • Promozione del lavoro e modelli politici nazionali: il ruolo dell'attivazione
  • Istituzioni e indicatori dell'economia e del mercato del lavoro
  • Tendenze del mercato del lavoro in Italia
  • L'evoluzione della legislazione italiana del mercato e dei servizi per il lavoro
  • L'impatto e l'evoluzione dei modelli organizzativi in azienda
  • Il sistema di governance del lavoro in Europa e in Italia: l'evoluzione in atto
  • I fondi europei per il lavoro e la formazione
  • L'evoluzione delle relazioni industriali e dei modelli contrattuali nel sistema privato e pubblico - corso base
  • L'evoluzione del lavoro in Italia e la domanda di professionalità
  • Analisi economica e del mercato del lavoro: fonti, strumenti e tecniche
  • Struttura ed evoluzione delle politiche del lavoro in Italia e in Europa
  • Le tipologie contrattuali
  • La legislazione e la programmazione delle politiche attive
  • Gli interventi di riforma del lavoro in atto
  • L'agenda europea 2021 - 2027 delle politiche per il lavoro
  • L'impatto socio economico delle politiche per il lavoro: valutazione e misurazione
  • Il sistema dei servizi pubblici per il lavoro: missione, modalità e funzionamento
  • Il sistema dei servizi privati per il lavoro: missione, modalità e funzionamento
  • Elementi di orientamento e coaching come previsto dalle misure regionali - corso base
  • Promozione dell'autoimpiego e sostegno allo start up - corso base
  • Smart working e nuovi modelli organizzativi del lavoro a distanza
  • Elementi di coaching e selezione del personale - corso base
  • Le istituzioni bilaterali del mercato del lavoro e la formazione finanziata
  • Elementi di previdenza e di legislazione previdenziale
  • Misurazione del funzionamento del mercato del lavoro e sistemi informativi del lavoro
  • I cambiamenti strutturali del mercato del lavoro e del sistema delle competenze
  • Evoluzione del lavoro, delle politiche e dei sistemi relazioni industriali.
  • Gestione delle risorse umane: motivazione, team e leadership
  • Promozione dell'autoimpiego: gli strumenti di intervento
  • Le politiche di inclusione e di contrasto alla povertà
  • Reddito di cittadinanza e sostegno all’inclusione attiva e altri strumenti di inclusione socio lavorativa e reddito di cittadinanza
  • Diversity management: la promozione della differenza, di genere, d'età e di cultura, come fattore di qualità del lavoro
  • La gestione ed organizzazione dell'assegno di ricollocazione in costanza di rapporto per crisi aziendali
  • Il placement nel sistema universitario
  • Il coaching per la promozione delle risorse umane e dell’intelligenza emotiva
  • Tra pubblico e privato: la gestione in rete complementare delle politiche del lavoro
  • Il sistema degli ammortizzatori sociali
  • Incentivi al lavoro e sgravi: legislazione e funzionamento
  • Gestione dei servizi di una agenzia per il lavoro: modelli, professionalità, tecniche e strumenti
  • Gestione dei servizi: i sistemi informativi del lavoro sil
  • Strumenti di assistenza alla transizione tra lavoro e lavoro: orientamento, formazione, tutoraggio, counseling e bdc
  • Politiche di genere
  • Il sistema e la promozione delle reti dell'apprendimento tra azienda e territorio
  • Prassi e metodi di contrattazione del welfare aziendale
  • Elementi e strumenti per la gestione dello sviluppo delle risorse umane in azienda
  • Il welfare contrattuale
  • Il colloquio di selezione in una dimensione di equilibri tra congruità attuale e potenzialità di sviluppo rispetto alla posizione
  • Certificazione, bilancio di competenze ed inserimento al lavoro
  • Analisi delle competenze, bilancio delle competenze e progetto professionale
  • Il lavoro sul web e nei social network: tecniche e strumenti dalla rilevazione alla promozione della candidatura
  • Progetti e processi formativi
  • Gestione e promozione dell'autoimpiego
  • Story telling e promozione dei servizi per il lavoro
  • Le reti territoriali di inclusione sociale
  • Formazione e lavoro: strumenti, servizi ed iniziative territoriali
  • Il lavoro agile nei sistemi del lavoro pubblico e privato
  • La progettazione delle politiche attive del lavoro sul territorio
  • Mappare gli stakeholder, definire priorità e strategie comuni, progettare interventi, misurare impatti, coinvolgere comunità
  • Il welfare aziendale: relazioni industriali e strumenti tra produttività e benessere
  • Nuove forme organizzative del lavoro: coworking, incubatori d’impresa, la social innovation come strumento di sostenibilità economica, sociale e ambientale
  • Costruire e coltivare la propria reputazione on line
  • Contrattazione e nuove politiche industriali
  • Il coaching in una prospettiva di evoluzione della personalità individuale in un’ottica organizzativa
  • Le politiche attive ed i servizi per il reimpiego (outplacement)
  • Formazione e lavoro: contratti e legislazione
  • I bacini di impiego in Italia ed all'estero tra qualità e vocazioni territoriali: distretti, filiere e densità occupazionale

Ciascun partecipante al master è chiamato ad elaborare un Project Work formativo professionalizzante coerente con i temi trattati dal corso; è parte integrante dell’attività didattica del master, è oggetto di valutazione e attribuisce n. 15 crediti formativi universitari (CFU).

Il progetto finale ha lo scopo di proporre una o più soluzioni innovative e/o migliorative attraverso l’approfondimento di variabili di contesto, processi e modelli applicativi. Può prevedere, infatti, sia l’innovazione di un’attività, sia l’impostazione o il cambiamento di una struttura organizzativa, o ancora il miglioramento di una nuova procedura operativa o lo sviluppo di un nuovo processo.
Il PW può essere individuale o di gruppo, in quest’ultimo caso l’apporto individuale sarà oggetto di valutazione specifica.

  • Validazione W3C - WCAG2.0 AAA
  • Validazione W3C - CSS
  • ValidazioneW3C - HTML 5